Dow Jones

Lavoro: 400 mila fuorisede tornati a casa grazie allo smart working

Nell’ultimo anno il 20% dei fuorisede, vale a dire 400.000 individui, hanno approfittato dello smart working per cambiare città.

È quanto emerge dall’indagine di Facile.it, commissionata a mUp Research e Norstat: il 75% di loro ha scelto di tornare a vivere nel luogo di origine, mentre il 25% ha preferito trasferirsi in un’altra città, diversa sia da quella in cui è nato sia da quella dove ha sede l’azienda per cui lavora.

Guardando al fenomeno degli “smart workers di ritorno” emerge chiaramente come questo abbia assunto connotati diversi a seconda dell’area geografica. Alcune regioni, soprattutto nel Meridione, hanno visto rientrare lavoratori in misura maggiore rispetto a quelli che sono usciti: è il caso della Sardegna (+40%), ma anche della Sicilia (+27%) e della Calabria (+21%).

Di contro, le regioni con città più popolose da un punto di vista demografico e lavorativo, hanno avuto un bilancio negativo, vale a dire che il numero di smart workers che hanno lasciato la regione è superiore a quello di coloro che vi hanno fatto ritorno: ad esempio Lombardia (-2%), Piemonte (-10%) e Lazio (-20%).

Uno degli elementi che ha spinto i fuorisede a cambiare città è quello economico. Se è vero che la retribuzione media degli “smart workers di ritorno” è pari a 1.840 euro, per uno su tre lo stipendio mensile è inferiore ai 1.500 euro.

Cambiare città mantenendo lo stesso lavoro ha permesso quindi a molti di migliorare il proprio tenore di vita; il 28,1% ha dichiarato che la ragione principale per cui ha deciso di rimanere a lavorare da remoto è perché, pur percependo lo stesso stipendio, può permettersi cose che prima da lavoratore fuori sede non poteva.

com/lde

fine

Segnali:

[crawlomatic-scraper url=”https://www.bing.com/news/search?q=Lavoro: 400 mila fuorisede tornati a casa grazie allo smart working&go=Search&qs=n&form=QBNT&sp=-1&pq=Lavoro: 400 mila fuorisede tornati a casa grazie allo smart working&sc=0-55&sk=&cvid=43AE645BF1EC40E8AE6B41BA77F13FD0&setmkt=it-it&setlang=it-it” strip_scripts=”1″ query_type=”cssselector” query=”.algocore” remove_query_type=”cssselector” remove_query=”.source” strip_images=”1″ strip_links=”1″ cache=”0″ on_error=”nessun segnale”]

[crawlomatic-scraper url=”https://it.advfn.com/notizie/Lavoro-400-mila-fuorisede-tornati-a-casa-grazie-a_85679566.html” query_type=”cssselector” query=”.article-headline” eq=”first” cache=”0″ translate_to=”en” translate_source=”it” output=”text”]

[crawlomatic-scraper url=”https://it.advfn.com/notizie/Lavoro-400-mila-fuorisede-tornati-a-casa-grazie-a_85679566.html” output=”html” query_type=”cssselector” query=”.article-body” translate_to=”en” translate_source=”it” replace_query_type=”regex” replace_query=”

.*" replace_with="a" ]

Show More