Le Alitalia degli altri: come all’estero hanno risanato le compagnie aeree

Siamo peggio della Grecia. Quasi tutti gli Stati europei hanno risanato la compagnia nazionale, un tempo la chiamavano «di bandiera». Alitalia invece continua a perdere quote di mercato e a volare in profondo rosso: è tenuta in vita dal prestito statale di 900 milioni, con gli interessi ha superato il miliardo. Un prestito «ponte», ma non si sa bene verso che cosa. La compagnia è al bivio. Il governo appoggia un piano di salvataggio che avverrebbe in larga parte con soldi pubblici, con l’operazione affidata alle Ferrovie dello Stato, che cercano altri soci. Finora è disponibile solo Delta, con una quota di 100 milioni e il 15% del capitale.

Un’alternativa potrebbe essere Lufthansa, che ha preannunciato 3mila esuberi nelle attività di volo. Altri esuberi (su 11.601 dipendenti totali) sarebbero probabili nelle attività di terra, che resterebbero ai commissari. Se non si trovano compratori ci sarebbe la liquidazione, hanno detto i commissari. Vediamo come hanno risposto alla crisi del vettore nazionale altri paesi europei.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer