Notizie

Le Borse europee navigano a vista aspettando Wall Street

(Il giornale Radiocor) – Le Borse europee navigano a vista nell’ultima seduta della settimana aspettando indicazioni da Wall Street, che dopo essere rimasta chiusa giovedì per il Giorno del Ringraziamento si prepara a riaprire solamente per metà giornata. Mentre il Black Friday segna l’avvio della stagione dello shopping natalizio, l’attenzione degli investitori rimane concentrata sull’andamento dell’inflazione e sulle mosse degli istituti bancari centrali: se la Fed ha segnalato in prospettiva un rallentamento della stretta di politica monetaria, la Banca centrale europea per ora ha sancito il suo percorso sebbene secondo il vicepresidente Luis de Guindos l’apice dei prezzi e ormai vicino. Il FTSE MIB di Piazza Affari si muove così non lontano dalla parità insieme agli altri principali indici dell’Europa.

Sul fronte macro economico, nel frattenpo, il Pil tedesco e cresciuto dello 0,4% congiunturale nel 3º trimestre e dell’1,3% tendenziale, oltre le stime che lo vedevano rispettivamente in incremento dello 0,3% e dell’1,2 per 100.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib

Loading…

Spread in leggero rialzo ma rimane vicino ai minimi

Sull’obbligazionario, e in leggero rialzo il differenziale BTp/Bund che si mantiene comunque vicino ai minimi dallo scorso aprile sul secondario dei titoli di Stato Mts che in apertura registra vendite sui bond dell’Eurozona a seguito del rally di giovedì. Il differenziale di rendimento tra il BTp benchmark decennale italiano e il pari scadenza tedesco e indicato a 184 punti base, dai 182 punti del closing di giovedì. In aumento il rendimento del BTp decennale benchmark che in avvio si attesta al 3,73% dal 3,67% del closing della vigilia che segnava un minimo dallo scorso agosto.

Sul mercato valutario, l’euro rimane forte a 1,0410 da 1,0403 giovedì in chiusura. La moneta unica e indicata anche a 144,53 yen (da 144,05), mentre il rapporto dollaro/yen e a 138,83 (138,44). In leggero rialzo il prezzo del petrolio: il future gennaio sul Wti sale dello 0,53% a 78,49 dollari al barile e la stessa consegna sul Brent guadagna lo 0,35% a 85,64 dollari. Aspettando novità concrete sul price cap europeo, il prezzo del metano ad Amsterdam sale dell’1,2% a 125,2 euro per megawattora.

GN242931

Show More