Le cinque cose da seguire sui mercati questo giovedì


Mercato azionario

Di Geoffrey Smith

Ecco le cinque principali notizie da seguire sui mercati finanziari questo giovedì 30 gennaio.

1. Il conto delle vittime sale mentre il coronavirus continua a diffondersi

La Cina ha riportato che il numero delle vittime da coronavirus è salito a 170 da 132 di ieri. Il numero dei casi confermati in Cina è passato a 7.711 dai 5.974 del giorno prima.

Il tasso di crescita dei casi confermati sembra stare rallentando a circa il 30% dal 50% di inizio settimana. Inoltre, il tasso di mortalità resta inferiore a quello dell’epidemia di SARS, con solo il 2,2% riportato finora.

2. Attesi dati sul PIL USA del 1° trim.

Gli Stati Uniti pubblicheranno la prima lettura sul prodotto interno lordo del quarto trimestre dello scorso anno alle 8:30 ET (13:30 GMT).

Gli analisti si aspettano che il tasso di crescita sia rimasto ad un relativamente modesto 2,1%, per via del rallentamento causato dallo scontro commerciale con la Cina ed altri paesi.

3. Borse e greggio crollano di nuovo per i timori del virus

Alle 6:30 ET (11:30 GMT), i future Dow 30 scendono di 227 punti, o dello 0,8%, mentre i future S&P 500 sono in calo dello 0,8% ed i future Nasdaq 100 vanno giù dello 0,7%.

E questo nonostante gli utili migliori del previsto pubblicati ieri da Microsoft (NASDAQ:NASDAQ:MSFT), Facebook (NASDAQ:NASDAQ:FB), Mondelez (NASDAQ:MDLZ) e PayPal (NASDAQ:PYPL).

Al ribasso anche i future del greggio USA, che scendono sotto i 52 dollari al barile per la prima volta in tre mesi.

In Europa questa mattina Royal Dutch Shell (LON:RDSa) ha toccato il minimo di tre anni mentre Deutsche Bank (DE:DBKGn) ha battuto le aspettative sui risultati.

4. Carney taglierà i tassi prima di lasciare la Banca d’Inghilterra?

La Banca d’Inghilterra alle 7 ET (12:00 GMT) deciderà se tagliare o no i tassi di interesse ufficiali, il giorno prima che il Regno Unito esca ufficialmente dall’Unione Europea dopo averne fatto parte per 46 anni.

Gli analisti intervistati da Investing.com si aspettano un voto di 6-3 a favore di tassi invariati allo 0,75%, nonostante i policymaker abbiano suggerito di essere inclini ad un taglio per difendere l’economia dal rallentamento causato dall’incertezza per la Brexit e dallo scontro commerciale USA-Cina.

Il cambio GBP/USD resta in range stretto intorno agli 1,3000 dollari.

5. Tesla (NASDAQ:NASDAQ:TSLA) si prepara a schizzare ad un nuovo massimo storico

Il titolo di Tesla (NASDAQ:NASDAQ:TSLA) registrerà nuovi record in apertura dopo l’impennata dell’11% negli scambi after-hour sulla scia del report trimestrale migliore del previsto.

L’amministratore delegato e fondatore Elon Musk ha previsto che le consegne “supereranno tranquillamente” le 500.000 unità quest’anno, con un incremento del 35%, ed ha prospettato profitti e flussi di cassa positivi come norma, e non eccezione, in futuro.

Lascia un commento