Notizie

Le vere cifre dei mutui: cosa e cambiato sui tassi d’interesse

12 Gennaio 2022 – 07:29

Nei mesi scorsi si e avuto un piccolo segnale di ripresa economica favorito pure dalle misure attuate dal governo per calmierare gli effetti negativi della epidemia

Le vere cifre dei mutui: cosa è cambiato sui tassi d'interesse

Le agevolazioni sui tassi di interesse hanno fatto sì che nel 2021 ci fosse una grande crescita di richiesta di mutui, un piccolo segnale di ripresa economica favorito pure dalle misure attuate dal governo per calmierare gli effetti negativi della epidemia da Coronavirus. Nonostante si vociferi di un imminente incremento dei tassi, gli esperti prevedono che l’onda lunga positiva sui mutui possa durare pure per tutto il 2022.

Tassi aumentati di mezzo punto da gennaio scorso

L’incremento, seppur leggero, sui tassi di interesse, ad ogni modo, si e gia avuto a fine anno. Il Tasso annua effettivo complessivo (Taeg) e passato dall’1,74% di settembre all’1,79% di dicembre. Rispetto in principio del 2021, poi, e salito di mezzo punto. A gennaio scorso era fissato all’1,27%. Siamo, in ogni caso, sempre su cifre ragionevoli oltretutto se teniamo conto del fatto che nel 2011 i tassi di interesse erano del 4,5%. Subito dopo e cominciata la lenta discesa, prima al 3% nel 2014 e poi al 2% nel 2018.

Il numero dei mutui accesi nel 2021

Dicevamo che nel 2021, con tassi a disposizione notevolmente favorevoli, l’Agenzia delle entrate ha segnato più di mezzo milione di abitazioni su cui e stato approvato il finanziamento, per l’esattezza 513.481 edifici. Il rapporto dell

 » Leggi