L’effetto Trump si sgonfia, listini europei intorno alla parità


Economia

Il maxi piano di aiuti all’economia varato dalla Casa Bianca mette le ali a Wall Street (ieri Dow Jones +11%) e trascina al rialzo anche i listini europei in apertura. Ma poi il rimbalzo si sgonfia

L’apertura con guadagni abbastanza robusti aveva illuso su una possibile giornata di forti guadagni sulle Borse europee. Ma dopo alcune ore di contrattazioni con il segno positivo, con Piazza Affari in area +3%, il Ftse Mib si è sgonfiato fino a tornare in area negativa. Peggio ancora ha fatto il Dax, a causa dei deludenti dati dell’indice Ifo (che misura la fiducia delle imprese tedesche), che ha ridotto i guadagni iniziali per virare con forza in perdita. In rosso anche Parigi e Madrid dopo le aperture promettenti.

MAXI PIANO DI STIMOLO USA
L’onda lunga del maxi piano di sostegno all’economia varato dagli Stati Uniti ha investito, positivamente, anche le Borse asiatiche. Molto bene, nella seduta di mercoledì, l’indice giapponese Nikkei 225 che si riporta vicino ai ventimila punti con un +8,1%. A rinfrancare la Borsa di Tokyo anche la decisione di rinviare le Olimpiadi al 2021, ponendo così fine all’incertezza e alle voci di un possibile annullamento della manifestazione…

Continua la lettura

** Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge

Lascia un commento