Dow Jones

Libano: Ue adotta quadro per sanzioni mirate



Il Consiglio dell’Ue ha adottato un quadro per misure restrittive mirate in considerazione della situazione in Libano.

Il quadro, si legge in una nota, prevede la possibilità di imporre sanzioni nei confronti di persone ed entità responsabili di compromettere la democrazia o lo Stato di diritto in Libano mediante una delle azioni seguenti: ostacolare o pregiudicare il processo politico democratico contrastando in modo persistente la formazione di un governo ovvero ostacolando o pregiudicando gravemente lo svolgimento di elezioni; ostacolare o pregiudicare l’attuazione dei piani approvati dalle autorità libanesi e sostenuti dai soggetti internazionali pertinenti, inclusa l’Unione, e volti a migliorare la responsabilità e la buona governance nel settore pubblico o ad attuare riforme economiche fondamentali, anche nei settori bancario e finanziario compresa l’adozione di una normativa trasparente e non discriminatoria sull’esportazione di capitali; gravi illeciti finanziari in materia di fondi pubblici, nella misura in cui gli atti in questione sono coperti dalla Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione, e l’esportazione non autorizzata di capitali.

Le sanzioni prevedono: per le persone, il divieto di viaggio nell’Ue e il congelamento dei beni; per le entità, il congelamento dei beni. E’ fatto inoltre divieto alle persone ed entità dell’Ue di mettere fondi a disposizione delle persone ed entità inserite in elenco.

Il 7 dicembre 2020 il Consiglio ha adottato conclusioni in cui rilevava con crescente preoccupazione che la grave crisi finanziaria, economica, sociale e politica radicatasi in Libano aveva continuato ad aggravarsi nei mesi precedenti, constatando che la popolazione libanese era la prima a risentire delle crescenti difficoltà nel paese. Il Consiglio ha sottolineato l’urgente necessità che le autorità libanesi attuino riforme al fine di ripristinare la fiducia della comunità internazionale e ha inoltre invitato tutti i portatori di interessi e le forze politiche libanesi ad appoggiare l’urgente formazione, in Libano, di un Governo di missione credibile, responsabile e in grado di attuare le riforme necessarie.

Da allora il Consiglio ha ripetutamente espresso seria preoccupazione per l’aggravarsi della situazione in Libano. Non si riscontrano progressi malgrado i ripetuti appelli alle forze politiche e ai portatori di interessi libanesi affinché agiscano nell’interesse nazionale e non ritardino ulteriormente la formazione di un governo nel pieno dei suoi poteri in grado di soddisfare i bisogni urgenti del paese e di attuare riforme fondamentali. Nel frattempo, la situazione economica, sociale e umanitaria in Libano seguita a peggiorare e la popolazione continua a soffrire.

L’Unione è pronta a ricorrere a tutti i suoi strumenti strategici per contribuire a una risoluzione durevole dell’attuale crisi e per rispondere a un ulteriore deterioramento della democrazia e dello Stato di diritto in Libano, nonché della sua situazione economica, sociale e umanitaria. Durante il Consiglio Affari Esteri del 12 luglio, l’alto rappresentante ha annunciato un’intesa politica secondo cui sarebbe stato istituito un regime di sanzioni nei confronti dei responsabili della situazione.

L’Ue mantiene il suo impegno ad aiutare il Libano e il suo popolo a superare le attuali sfide e a tal fine è pronta a utilizzare i diversi strumenti a sua disposizione. E’ tuttavia della massima importanza che la leadership libanese accantoni le divergenze e collabori per formare un governo e adottare le misure necessarie per guidare il paese verso una ripresa sostenibile. La stabilità e la prosperità del Libano rivestono un’importanza cruciale per l’intera regione e per l’Europa.

cos

(END) Dow Jones Newswires

July 30, 2021 11:35 ET (15:35 GMT)

Segnali:

Mediterraneo orientale: Consiglio Ue proroga di un anno regime sanzioni per trivellazione non autorizzate a Turchia
A seguito della revisione del quadro per le misure restrittive in risposta alle attività di trivellazione non autorizzate ...
Bielorussia, UE d'accordo sulle sanzioni mirate. I 27 ci lavorano, per approvarle nei prossimi giorni
Bielorussia, UE d'accordo sulle sanzioni mirate. I 27 ci lavorano, per approvarle nei prossimi giorni di Emanuele Bonini @emanuelebonini ...
La Commissione europea ha firmato un accordo con il settore della cibersicurezza per intensificare gli sforzi contro le minacce informatiche
Bruxelles – Il Consiglio UE ha adottato oggi una decisione che proroga per un altro anno, fino al 18 maggio 2021, il quadro di misure restrittive ... la sua capacità di imporre misure restrittive ...
Caos migranti: arriva la stretta Ue su visti a funzionari Bielorussia
Caos migranti: arriva la stretta Ue su visti a funzionari Bielorussia. Per il premier polacco ... Il pensiero della Polonia – che chiede immediate sanzioni – è condiviso dall’Ue, da ...
Polonia. Lukashenko manda i migranti a sfondare il confine. Putin sta a guardare
Arrestati oltre 50 migranti. Ue: lunedì sanzioni a chi traffica migranti. Putin accusato esplicitamente di voler destabilizzare l'Unione europea attraverso Minsk Bielorussia, von der Leyen ...
Un piano per la ripresa dell'Europa
La proposta, un piano per la ripresa dell'Europa, è stata presentata dalla Commissione europea il 27 maggio 2020. Il fondo dovrà essere di entità adeguata, mirato ... adotta il regolamento che ...
Covid. Stretta Ue su export verso Paesi da cui non arrivano dosi. Concordate pratiche accelerate per vaccini efficaci contro le varianti
Due i criteri alla base del nuovo meccanismo adottato: reciprocità e proporzionalità ... vaccini e dei loro componenti all'Ue". Inoltre, per avere il quadro completo del commercio dei vaccini ...
Ue, Draghi: Italia indietro sul digitale, ma colmerà il gap e sarà guida
Leggi anche: Servizi e mercati digitali, stretta dell’Ue: aumentano responsabilità e sanzioni ... adottata dal Comitato Interministeriale per la Transizione Digitale costituisce il quadro ...
BIELORUSSIA vs POLONIA/ “Europa divisa dalla partita a tre di Usa, Russia e Turchia”
L’alleanza di ferro tra Polonia e Stati Uniti colloca lo scontro nel quadro ... un ponte aereo per portare i migranti in Europa, come risposta alle sanzioni aeronautiche adottate in giugno ...
Rincaro bollette, le proposte Ue: “Nel medio termine più investimenti nelle rinnovabili, sviluppo degli stoccaggi e acquisti di gas congiunti”
“La crisi ha anche richiamato l’attenzione sull’importanza dello stoccaggio per il funzionamento del mercato del gas dell’Ue. L’Ue dispone ... intelligenti, un quadro favorevole per ...
Single Day: ecco la collezione di gioielli by Chiara Ferragni
La fidanzata di Bezos in estasi per Di Caprio, la risposta del miliardario per celare l'imbarazzo. Il video La fidanzata di Bezos in estasi per Di Caprio, la risposta del miliardario per celare ...

Lebanon: EU adopts framework for targeted sanctions

The EU Council has adopted a framework for targeted restrictive measures in view of the situation in Lebanon.

The framework, a note reads, provides for the possibility of imposing sanctions on persons and entities responsible for compromising democracy or the rule of law in Lebanon by one of the following actions: hindering or prejudicing the democratic political process by persistently opposing the formation of a government or by obstructing or severely affecting the conduct of elections; hinder or undermine the implementation of plans approved by the Lebanese authorities and supported by relevant international actors, including the Union, and aimed at improving accountability and good governance in the public sector or implementing key economic reforms,