Lavoro

Lisa, l’insurtech empatica Articoli correlati

This content has been archived. It may no longer be relevant

#startup

Trasformare un’esperienza negativa come un incidente stradale in qualche cosa di utile. Questo e quello che ha fatto Gino Bustamante con Lisa, startup insurtech cilena che, grazie all’intelligenza artificiale e alla tecnologia blockchain, mira a risolvere i problemi tipici che affliggono la gestione dei sinistri. “Quando contattai il mio assicuratore per avviare il procedimento di indennizzo l’esperienza cliente fu tutt’altro che empatica – racconta Bustamante in un’intervista a InsurZine – Invece di cercare di capire cosa stesse succedendo, continuavano a farmi domande relative a carte e documenti su cui non riuscivo neanche a mettere le mani perché tutto era sparso ovunque”.

Da qui la decisione di fondare Lisa. “Siamo partiti nel 2018, eravamo io e altre 2 persone. Lavoravamo in un WeWork a Santiago del Cile e avevamo un solo cliente. Oggi abbiamo più di cinquanta collaboratori sparsi per il mondo e circa venti clienti tra America e in Europa”.

Gestione sinistri, un processo da migliorare

La società utilizza intelligenza artificiale e blockchain per velocizzare i processi di liquidazione dei sinistri. Una delle fasi più importanti dell’intera catena del valore assicurativo. Ma anche quella dove si registra il maggior numero di clienti insoddisfatti. “La mancanza di visibilità dell’iter di risarcimento genera grande frustrazione negli assicurati – spiega Bustamante – per questo abbiamo deciso di partire da…


FIGN2854 => 2022-09-02 14:36:02
startup

Show More