London Stock Exchange valuta la cessione di Borsa Italiana


London Stock Exchange valuta la cessione di Borsa Italiana 

London Stock Exchange valuta la cessione di Borsa Italiana

Il London Stock Exchange “conferma di aver avviato discussioni esplorative che potrebbero portare alla vendita della quota in Mts o dell’intero gruppo Borsa Italiana. Non ci sono certezze che Lse deciderà di procedere attraverso un’operazione in relazione a uno o l’altro di queste attività”. Ad annunciarlo è lo stesso gruppo, che controlla il listino italiano, in una lettera diramata in occasione della presentazione dei risultati semestrali.

“Lse – prosegue la nota – conferma inoltre che il Dipartimento di giustizia Usa ha chiusi la sua indagine Antitrust senza chiedere rimedi. Lsge si aspetta di chiudere l’operazione con Refinitiv entro la fine del 2020 o l’inizio del 2021”.

La Borsa di Londra ha archiviato i primi sei mesi dell’anno registrando ricavi totali per 1,058 milioni di sterline, in salita del 4% rispetto ai 1,018 milioni dello stesso perido dell’anno precedente.

“Il Gruppo ha conseguito buoni risultati finanziari e ha dimostrato una forte resilienza operativa”, ha detto il CEO di Lse, David Schwimmer. “Durante questo periodo senza precedenti, ci siamo concentrati sulla garanzia del benessere dei nostri impiegati e sulla continuità dei servizi rivolti ai nostri clienti, mantenendo l’accesso ai nostri mercati”.