l’oro arriverà a 2.300$ entro il 2022


l’oro arriverà a 2.300$ entro il 2022 

Goldman Sachs, una delle più grandi banche d’affari al mondo, ha previsto che il prezzo dell’oro aumenterà del 20% entro la fine del 2022, raggiungendo così i 2.300$.

Sebbene in data 31 luglio il metallo prezioso abbia temporaneamente superato i 2.000$ per oncia, il valore più alto di sempre, secondo Goldman è ancora presente un forte potenziale di crescita: la banca ritiene difatti che il prezzo dell’oro arriverà a 2.300$ entro i prossimi 12 mesi a ragione dell’indebolimento del biglietto verde statunitense.

In particolare, gli analisti di Goldman Sachs hanno sottolineato che “un accumulo di debito record” da parte del governo statunitense e “reali timori per la longevità del biglietto verde come valuta di riserva” faranno impennare il prezzo dell’oro.

Ciò che aiuta l’oro aiuta pure Bitcoin?

Goldman spiega che le misure adottate dal governo degli Stati Uniti d’America per contrastare l’impatto economico della pandemia, come ad esempio sussidi per le aziende e la popolazione, potrebbero portare a un aumento del debito tramite la svalutazione della valuta. Tali condizioni causerebbero un incremento del prezzo di oro e argento.

Esistono tuttavia molte altre alternative al biglietto verde statunitense per gli investitori alla ricerca di una riserva di valore: Nigel Green, CEO e fondatore della società di consulenza finanziaria deVere Group, ha affermato che Bitcoin (BTC) è un bene rifugio comparabile all’oro:

“Fino ad oggi, l’oro veniva considerato il bene rifugio per eccellenza. Ma Bitcoin, che…

seguici...sullo stesso argomento