Mais in calo, la Dop a rischio

Le minacce alla biodiversità danneggiano anche il made in Italy e i marchi Dop. A lanciare l’allarme è il presidente della Federazione delle rivendite agrarie Compag, Fabio Manara e si riferisce soprattutto al calo del mais italiano, messo a dura prova da fattori ambientali. Spiega: “L’Italia è il paese più ricco Dop in Europa, produzioni che certificano una filiera territoriale.  Un legame col territorio messo a dura prova per certe coltivazioni”. Un esempio emblematico è la situazione del mais nazionale e dei prodotti alimentari tipici che si ottengono dagli allevamenti italiani che dovrebbero essere alimentati con il mais nazionale. Sottolinea Manara “Il Parmigiano Reggiano, il Grana Padano, i prosciutti sono solo alcuni degli esempi di prodotti tipici che richiedono la disponibilità di mangimi nazionali per poter ricevere il marchio Dop secondo la normativa europea. Ma se fino a una decina di anni fa l’Italia era quasi autosufficiente per…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer