Materie prime, il coronavirus mette in fuga gli hedge funds


Materie prime, il coronavirus mette in fuga gli hedge funds

Una fuga così precipitosa non si era vista nemmeno ai tempi del crac di Lehman Brothers. Il coronavirus sta facendo scappare a gambe levate gli speculatori dalle materie prime, con vendite concentrate soprattutto su petrolio e metalli – di cui la Cina importa volumi enormi rispetto agli altri Paesi – ma che in realtà non stanno risparmiando quasi nessun prodotto.Nel giro di due settimane, tra il 21 gennaio e il 4 febbraio, gli hedge funds hanno ridotto l’esposizione rialzista per l’equivalente di 35 ,9 miliardi di dollari calcola Société Générale. E questo solo sui mercati Usa, puntualmente monitorati dalla Commodity Futures Trading Commission (Cftc).Una ritirata di queste proporzioni nell’arco di appena 15 giorni è senza precedenti, almeno da giugno 2006, quando è iniziata la serie di statistiche della Cftc, osserva la banca francese.La fuga ha subito un’accelerazione nella settimana 28 gennaio-4 febbraio, quando le…

fonte

Lascia un commento