Matica: chiude 2019 con utile di 0,3 mln (-0,2 mln in 2018)


Grafico Azioni Matica Fintec (BIT:MFT)
Intraday

Giovedì 23 Aprile 2020

Clicca qui per i Grafici di Matica Fintec

Matica chiude il 2019 con un utile netto di 0,3 mln euro, in miglioramento rispetto alla perdita di 0,2 mln del 2018.

Il fatturato, spiega una nota, ammonta a 14,3 milioni (13,5 milioni in 2018), l’Ebitda e’ di 3,2 milioni (+40% a/a), l’Ebitda matgin e’ al 22,2%. L’Ebit e’ positivo per 0,7 mln, la Posizione Finanziaria Netta è cash positive per 0,8 milioni, rispetto a una passiva per 3,7 milioni a fine 2018.

“Siamo straordinariamente lieti di annunciare i brillanti risultati di bilancio realizzati nel 2019 con un fatturato pari a 14,3 milioni di euro ed Ebitda in crescita del 40% a 3,2 milioni di euro che attesta una marginalità record per la nostra società pari al 22%, superiore anche rispetto alle stime degli analisti. Continuiamo a guardare con particolare attenzione al mercato dell’Identity che si conferma stabilmente in crescita in linea con l’evoluzione della domanda di elevati standard di sicurezza nel mondo dell’identificazione. Un’altra nicchia del mercato finanziario di grande interesse è quella delle applicazioni speciali dove ci posizioniamo tra i leader a livello globale con le nostre soluzioni laser di emissione centralizzata. Inoltre nel contesto attuale di mercato riteniamo che il settore dei pagamenti digitali attraverso smart card continuerà a crescere richiedendo sistemi sempre più sofisticati e tecnologicamente avanzati che possano memorizzare rilevanti quantità di dati finanziari relativi alla transazione stessa, ma anche dati biometrici relativi alla persona”, commenta il presidente Sandro Camilleri.

A fronte della diffusione sul territorio nazionale dell’emergenza epidemiologica COVID-19, la Società ha avviato tutti gli interventi e le iniziative tese ad arginare e/o limitare l’impatto di tale emergenza, oltre a porre in essere tutte le misure richieste dal Governo, finalizzate, da un lato, a tutelare il personale dal rischio di contagio e, dall’altro, a proseguire legittimamente ed in sicurezza le attività produttive. Per quanto riguarda le attività strettamente produttive, la Società, successivamente all’emanazione del decreto del 22 marzo, ha proseguito la propria operatività dimostrando agli organi competenti l’essenzialità della propria attività al fine assicurare la continuità delle filiere strategiche per il Paese. Inoltre, avvalendosi degli strumenti messi a disposizione dalla Legge per consentire alle imprese di fronteggiare le difficoltà finanziarie legate alla situazione contingente, in data 23 marzo 2020, Matica ha avanzato richiesta all’INPS affinché il personale dipendente che vede ridotte o inibite le proprie mansioni lavorative possa usufruire e godere della Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) per emergenza epidemiologica Coronavirus In conclusione, grazie al combinato disposto di tali iniziative, l’operatività aziendale non ha risentito, se non in minima parte, della crisi determinata dall’emergenza epidemiologica; la produzione di Matica Fintec non ha subito alcun arresto e pertanto le spedizioni dei prodotti sono state – e sono tuttora – effettuate con regolarità.

Secondo il management nel corso del 2020 la gestione si svilupperà sulla base delle linee strategiche annunciate in sede di IPO, volte a consolidare la crescita dei volumi, sia in termini di risorse, sia di turnover, sia di quota di mercato. Al momento, tenuto conto dell’incertezza causata dall’emergenza epidemiologica COVID-19, non risulta possibile effettuare una previsione sulla durata di tale emergenza, né tantomeno, esplicitare in quale misura si potranno avere effetti economico-finanziari sul bilancio 2020 della Società.

com/lab