Mediaset: soddisfazione per decisione Tribunale Mi su reclami Vivendi


Mediaset esprime soddisfazione per la decisione del Tribunale di Milano.

Con l’ordinanza N. 8203/2020 + 8226/2020 R.G. – ricorda una nota – il collegio (composto dal presidente Angelo Mambriani e dai giudici Amina Simonetti e Maria Antonietta Ricci) ha rigettato i reclami presentati da Vivendi e da Simon Fiduciaria contro il provvedimento di primo grado emesso dallo stesso Tribunale il 3 febbraio scorso.

Secondo i giudici, la multinazionale francese si è comportata non da socio ma da concorrente opponendosi al progetto MFE di Mediaset: “Vivendi si pone obiettivamente in situazione di potenziale conflitto con Mediaset sul piano dell’espansione nei mercati europei dei media. Ne consegue che”, continua l’ordinanza, “valutata la posizione delle due società è facile riconoscere che Vivendi ben può trovare funzionali ai suoi amplissimi interessi strategie di limitazione e compressione dell’attività di Mediaset”.

Sempre secondo i giudici, contrariamente a quanto sostenuto da Vivendi, il progetto Mfe è stato accolto favorevolmente dal mercato: “Risulta del tutto priva di fondamento l’affermazione delle reclamanti secondo cui l’operazione in questione sarebbe unanimemente criticata da advisor indipendenti”.

Infine il Tribunale di Milano smentisce Vivendi anche sull’assenza di valore industriale: “l’operazione di Fusione presenta una consistente razionalità economica e commerciale”, si legge nel dispositivo, “e costituisce per il gruppo Mediaset un importante obiettivo strategico per costituire un player leader nel mercato europeo della comunicazione e dei media”.

Questa sentenza che esaurisce per ora il contenzioso legale in Italia è un passo avanti cruciale per l’avvio di Mfe Mediaforeurope.

com/cce