Mercato immobiliare, crollo delle compravendite a marzo


Mercato immobiliare, crollo delle compravendite a marzo

Crollo generalizzato del mercato immobiliare nel mese di marzo, durante la fase 1 dell’emergenza Covid-19. Dai dati del Consiglio Nazionale del Notariato si registra anche uno stop alla richiesta di nuovi mutui mentre è disomogeneo l’andamento delle surroghe.

Il Notariato ha presentato una prima ricognizione effettuata in 10 grandi città italiane in merito a 6 tipologie di atti: mutui, surroghe, compravendite di fabbricati abitativi e strumentali, compravendite di terreni agricoli ed edificabili. Le città in esame sono: Roma, Milano, Napoli, Bari, Bologna, Torino, Palermo, Cagliari, Verona, Firenze. A Milano si registra il calo maggiore delle compravendite di immobili per uso abitativo, con -54,5% (dovuto anche alla chiusura a singhiozzo delle conservatorie dei registri immobiliari), seguito da Verona -45,5%, Napoli -41,2%, Bari -40,7%, Palermo -39,2%, Roma e Torino -35,1%. Firenze (- 11,1%) e Bologna (-13,6%) registrano i cali minori.

 

Mercato immobiliare, crollo delle compravendite a marzo

visita la pagina 

Lascia un commento