Migranti: ecco le cifre dell’accoglienza in Italia

Pezzo tratto da www.lavoce.info

Cpa, Cara, Cas e Sprar: quali sono le differenze?
Cosa succede a un richiedente asilo una volta arrivato in Italia? Il sistema di accoglienza nel territorio italiano è stato riformato prima dal decreto legislativo n. 142/2015 (attuativo di direttive dell’Unione Europea) e più recentemente dal decreto sicurezza promosso dal governo di Lega e Movimento 5 stelle.
La primissima fase, antecedente all’accoglienza vera e propria, coincide con le funzioni di soccorso e prima assistenza dei migranti, nonché con quelle di identificazione e screening sanitario. Questo processo è svolto nei centri di prima accoglienza (Cpa) o centri di primo soccorso e accoglienza (Cpsa) e, da fine 2015, anche nei cosiddetti hotspot, attualmente presenti a Lampedusa, Pozzallo, Trapani, Messina e Taranto.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer