Moltrasio: “Ubi laboratorio di governance, sulle fusioni meglio guardare in Germania”

Dopo sei anni da presidente Andrea Moltrasio, imprenditore prestato prima a Confindustria (da vice) poi a Ubi banca, lascia “il più grande laboratorio di governance dell’industria bancaria europea”: anche se non tutte le ciambelle vengono col buco, vedi l’assenza della lista di minoranza per il nuovo cda unico e la multa da 1,2 milioni di Bankitalia sull’antiriciclaggio. Torna a seguire la sua Icro che fa vernici per legno e plastica. Quel laboratorio, che lascia nelle mani di Letizia Moratti, deve ora “passare dal timoniere allo skipper”, per cercarsi nuove rotte. Probabilmente con altre fusioni: ma all’ingegnere bergamasco non piacciono quelle basate sulla taglia: “Si deve capire la direzione strategica. Di mio punterei su Fintech e banche specializzate, ma adesso torno al mestiere di famiglia”.

Non è esagerato dire che un’ex popolare di media taglia tra Bergamo e Brescia sia stata…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer