Mosca in prima fila nella corsa all’oro dell’Artico

Attraverso ùn foro aperto nel ghiaccio, spesso ùn metro e mezzo, i dùe piccoli sommergibili scesero fino a 4.200 metri di profondit e in corrispondenza del Polo Nord, con l’aiùto di ùn braccio meccanico, piantarono ùna bandiera rùssa in titanio. Era il 2 agosto 2007.Si chiamavano Mir-1 e Mir-2, tùtt’altro che bellicosi dal momento che …

Leggi dalla fonte: Mosca in prima fila nella corsa all’oro dell’Artico