Mozioni di sfiducia a Toninelli, cartelli in aula: «Lo facciamo per te»

«Toninelli lo facciamo per te». La frase si legge su un cartello che i senatori di Forza Italia tirano fuori in Aula al Senato subito dopo l’illustrazione delle due mozioni che chiedono le dimissioni immediate del ministro per le infrastrutture Danilo Toninelli. Assenti sui banchi del governo esponenti della Lega. C’è Toninelli, la ministra per il Sud Barbara Lezzi e il sottosegretario al ministero per i rapporti con il Parlamento Vincenzo Santangelo. Quando la senatrice azzurra Alessandra Gallone pronuncia le parole: «Ministro Toninelli lo facciamo per lei» i senatori di FI alzano i cartelli. Poi scende dal suo banco, va verso il ministro, lo saluta e gli consegna il cartello che Toninelli prende sorridendo. La presidente del Senato ha sospeso per qualche minuto la seduta che poi è ripresa con la discussione generale. Movimentato, dunque, a palazzo Madama l’esame delle mozioni di sfiducia nei confronti del ministro per le infrastrutture Danilo Toninelli presentate dal Partito democratico e da Forza Italia. Le due mozioni a prima firma Andrea Marcucci e Annamaria Bernini hanno nel mirino l’alta velocità Torino-Lione e chiedono le immediate dimissioni del ministro. In totale sono state sottoscritte da oltre cento senatori.

GUARDA IL VIDEO – Scintille nel governo sulla Tav

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer