Negli ultimi due anni l’interesse per le criptovalute su Twitter e Telegram è significativamente diminuito


Criptovalute

Nel 2018, il numero sia di messaggi su Twitter che di membri sui gruppi Telegram legati alle criptovalute è notevolmente diminuito. Ma negli ultimi mesi il coinvolgimento della comunità sembra essere notevolmente migliorato.

Meno interesse per le criptovalute su Twitter e Telegram

Joshua Frank, cofondatore della società di analisi The Tie, ha affermato che fra il gennaio del 2018 e l’aprile del 2020 è stata registrata una significativa riduzione dei tweet legati a quasi tutte le criptovalute:

“Nel gennaio del 2018, il volume medio di tweet legati a Bitcoin ha raggiunto un picco di 80.500 al giorno. Da allora, questa cifra è diminuita del 66%. Gran parte di questa riduzione è comunque avvenuta nel corso del 2018: i volumi attuali oscillano attorno ai livelli dell’ottobre del 2018.”

Frank ha inoltre notato un miglioramento quest’anno:

“Il primo trimestre è stato positivo per le criptovalute dal punto di vista dell’interesse.”

Bitcoin, confronto fra volume di tweet e capitalizzazione. Fonte: The Tie

Su Twitter, il trader Aztec ha rilasciato alcune cifre relative alla perdita di membri da parte dei gruppi Telegram dedicati alle criptovalute. I gruppi @Decred, @CryptoAlert e @WhaleClub hanno perso fra il 25 e il 75 percento dei propri membri: la maggior parte di questi hanno abbandonato i gruppi prima di novembre 2019.

Leggermente diverso il trend del gruppo @StellarLumens, che ha perso il 16% dei membri prima e il 18% dopo tale data.

Fonte: Twitter

Il coinvolgimento sui social influenza il prezzo?

Recentemente il prezzo di Bitcoin è tornato sopra i 7.000$, proprio come a giugno 2018 e con un volume di tweet comparabile. Al tempo stesso sia Ether (ETH) che XRP valgono molto meno rispetto a due anni fa, e anche il coinvolgimento sia su Twitter che su Telegram è notevolmente diminuito.

ETH, XRP, BCH e LTC, confronto fra volume di tweet e capitalizzazione. Fonte: The Tie

È quindi presente una correlazione fra prezzo delle criptovalute e partecipazione degli investitori? Secondo Joshua Frank, non è questo il caso:

“Non penso sia così, almeno non per gli asset digitali più importanti. Nel primo trimestre i volumi legati a TRON sono diminuiti del 41%, nonostante la cena di Justin Sun con Warren Buffett e l’acquisizione di Steemit. Questa riduzione d’interesse del 41% è stata accompagnata da un calo di prezzo del 13%.

D’altra parte, DASH è stato uno degli asset più performanti. Il suo prezzo è aumentato del 58% e il volume di conversazioni su Twitter del 61%.”