Nestlé, nuovi progetti per la Perugina

PERUGIA, 26 FEB – “Nessuna delle linee produttive esistenti” alla Perugina di San Sisto “verrà smantellata”.

E, anzi, la Nestlé proprietaria dello stabilimento ha “allo studio nuovi progetti che potranno ulteriormente accrescere i volumi complessivi della fabbrica”.

E’ quanto emerge da una risposta che la multinazionale ha inviato all’on.

Tiziana Ciprini, M5s, che aveva chiesto un’audizione dell’azienda davanti all’11/a Commissione della Camera sui volumi in entrata e le ipotesi di dismissioni di alcuni prodotti

La Nestlé – rendendo nota la lettera – ha assicurato che “nel piano di rilancio e internazionalizzazione del brand Perugina, le dimissioni di volumi marginali sono ampiamente recuperate dall’incremento dei volumi di altre referenze e dall’arrivo a San Sisto di nuove produzioni”. “I prodotti in fase di dismissione – ha spiegato ancora l’azienda -, in calo fisiologico da anni, rappresentano una ‘vecchia guardia’ sempre meno interessante per i gusti in costante evoluzione della nuova guardia dei consumatori”

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer