“Niente sensi di colpa e tanto welfare, solo così le donne possono far carriera”

ROMA – Zero sensi di colpa, il modello Emilia alle spalle e un marito “giusto”: ecco le tre carte vincenti che hanno permesso a Donatella Trampolini, 47 anni, vice presidente Confcommercio e fra i nomi più accreditati per la successione alla presidenza Sangalli, di fare carriera “e non dover rinunciare a nulla”. Né a dirigere i 12 supermercati di famiglia che danno lavoro a 250 persone, né ad avere tre figli.  

Riesce a fare tutto bene?
“Al meglio delle mie possibilità, ma ho un asso nella manica: una famiglia che e mi sostiene e un marito che non mi ha mai fatto pesare le trasferte a Roma o in giro per l’Italia. Crede in me, lo ha fatto fin dall’inizio, mi ha detto che avevo le caratteristiche giuste per fare strada e che potevamo dividerci compiti. Al lavoro tutti e…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer