Non fare la Tav costerà fino a 4 miliardi

Rinunciare alla realizzazione della Torino-Lione costerà da un minimo di 2,8 miliardi fino a 4 miliardi se si considerano, oltre alla restituzione dei fondi versati (600 milioni) e alle penalità contrattuali (tra 500 milioni e un miliardo), anche le somme necessarie per il ripristino dei luoghi (tra 200 e 500 milioni) e quelle per il potenziamento della linea storica che andrebbe comunque adeguata per motivi di sicurezza (1,5-1,7 miliardi). Sono le quattro voci prese in considerazione dalla «relazione giuridica» allegata all’analisi costi-benefici rimasta finora riservata.

PER SAPERNE DI PIÙ / Tav, la Commissione Ue ha ricevuto l’analisi costi-benefici. Tensione Salvini-Di Maio

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer