Dow Jones

Npl: Cribis, tassi di default imprese migliorano



Gli interventi straordinari varati dalle istituzioni per minimizzare gli impatti dell’emergenza sanitaria hanno avuto un rilevante impatto sul mercato degli Npe (Non Performing Exposure) che trova riscontro anche nella contrazione dei tassi dei default sui crediti a famiglie e imprese.

Nel 2021 – spiega l’Osservatorio Cribis Credit Management Sugli Npe – l’effetto sul contenimento del rischio di credito ha però iniziato ad attenuarsi progressivamente tanto che, dall’analisi sulle scadenze delle moratorie in essere, senza considerare gli effetti del decreto sostegni bis e quindi le relative potenziali proroghe, sussistono solo circa il 28% del totale dei provvedimenti attivati (Banche e Credito al consumo). Le previsioni sono che a ottobre 2021 le moratorie ancora attive saranno meno del 10% rispetto al perimetro totale dell’iniziativa.

Relativamente al rischio di credito, per tutto il 2020 è proseguita la contrazione coadiuvata dagli interventi di sostegno, promossi dalle associazioni di categoria e da interventi legislativi come la finanza agevolata e il blocco dei licenziamenti oltre, appunto, alle moratorie.

In particolare, l’analisi nel periodo compreso da giugno 2020 a dicembre 2020 mostra per le società di capitali un tasso di default che passa dal 3,14% al 2,6%, mentre per le persone fisiche passa dal 1,61% al 1,57%.

Il percorso di contenimento della rischiosità è proseguito anche nel primo quadrimestre del 2021, con il tasso di default per il credito al dettaglio (mutui più credito al consumo) attestatosi all’1,2%. Malgrado il progressivo consolidamento della ripresa economica ci si attende, però, un peggioramento nei prossimi mesi nel momento in cui le misure di sostegno verranno meno, per raggiungere un picco nel 2022.

com/cce

Segnali:

Banche più attente a Npl e fondamentali per aiutare la ripresa
Dall’angolo visuale dei professionisti, è facile prevedere che i nuovi finanziamenti, attivati a copertura delle perdite intervenute nella fase emergenziale e non per finanziare nuovi ...
Banche: Fitch, in Italia vede accantonamenti 2021 per npl inferiori al 2020
(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 29 nov - Gli accantonamenti delle banche italiane per il 2021 saranno inferiori al 2020, in quanto i tassi di default sono rimasti bassi (generalmente tra ...
Rifiuti, rischio default per imprese (e Comuni) a causa degli ammanchi Tari
Un problema che è emerso con forza oggi durante il webinar Rifiuti, senza liquidità rischio default per comuni e imprese ... dimenticare gli elevati tassi di morosità presenti anche nel ...
Il boom del Pil spinge in alto anche le banche, Uilca: «Ma servono soluzioni di sistema»
Nel 2021 l’incremento del Pil, di oltre il 6%, ha permesso alle banche di migliorare la valutazione del portafoglio ... di euro (concentrate per la maggior parte nelle imprese con un tasso di default ...
Prestiti bancari
Migliora il profilo di rischio delle imprese non finanziarie italiane, con tassi di default in calo in maniera trasversale l’intera struttura produttiva nazionale: i dati dell’Outlook CRIF ...
Banca del Piceno: “Il progetto di Bilancio 2020 chiude con un utile di 2,4 milioni”
La Banca del Piceno è pronta a vedere oltre l’oggi, convinta che il territorio abbia bisogno per le sue famiglie e imprese di una banca ... da KPMG prevede 50/100 Mld di nuovi NPL a seguito della ...
Tempi di chiusura dei fallimenti: Toscana più rapida (6,2 anni contro 7,1), ma meno efficiente della media
Quanto ai settori, si registrano performance migliori ... in imprese fallite e un tasso interno di rendimento del 15% (quindi nell’ottica di un investitore che acquista portafogli di NPL ...
L’inflazione riporterà disciplina e un po’ di qualità nella politica italiana?
Ai tassi di allora, oggi dovremmo spendere circa il doppio di interessi. Questo miglioramento, però, non ha contribuito nell’ultimo decennio a migliorare la qualità delle nostre politiche ...
NPL: Banca Ifis, cessione portafogli potrebbe raggiungere 34 mld nel 2021
Ftse Mib. L indice italiano, con la brutta candela ribassista ad alta volatilità del 20 aprile scorso, si è allontanato dalla ex trend line rialzista di medio periodo costruita sui minimi ...
Tassi ancora fermi sui minimi storici: quello medio scende al 2,18%
a fine 2007); il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese è l’1,18% (1,15% il mese precedente; 5,48% a fine 2007); il tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di ...
Evergrande, scatta il default. Gli Usa boicottano le Olimpiadi di Pechino
Un tale default attiverebbe fallimenti incrociati su tutti i 19 miliardi di dollari di obbligazioni del gruppo nei mercati finanziari internazionali e metterebbe Evergrande a rischio di diventare il ...

Npl: Creste, business default rates improve

The extraordinary interventions launched by the institutions to minimize the impacts of the health emergency have had a significant impact on the NPE (Non Performing Exposure) market which is also reflected in the fall in default rates on loans to households and businesses.

However, in 2021 - explains the Observatory on NPEs - the effect on the containment of credit risk began to gradually diminish, so much so that, from the analysis on the deadlines of the moratoriums in place, without considering the effects of the support decree bis and therefore the related potential extensions, there are only about 28% of the total measures activated (Banks and Consumer Credit).