Oro sotto i 1.300 dollari tra dati cinesi forti e ottimismo per il commercio

Investing.com – Il prezzo dell’oro, tradizionale investimento rifugio, scende negli scambi asiatici di questo lunedì, attestandosi sotto il livello chiave di 1.300 dollari, tra la pubblicazione dei dati cinesi migliori del previsto sul commercio e sul credito di venerdì che continua ad incoraggiare la propensione al rischio.

I future dell’oro con consegna a giugno sulla divisione Comex del New York Mercantile Exchange scendono dello 0,2%, a 1.292,15 dollari l’oncia troy alle 00:55 ET (04:55 GMT).

Il metallo prezioso ha chiuso la settimana scorsa pressoché invariato.

La propensione al rischio è stata spinta dai dati sul credito pubblicati dalla Banca Popolare cinese venerdì, da cui è emerso che la crescita ha battuto tutte le stime a marzo.

Il surplus commerciale di marzo è inoltre schizzato più del previsto…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer