La parabola di Rottapharm Biotech, dallo spinoff della ricerca ai 64 esuberi


La parabola di Rottapharm Biotech, dallo spinoff della ricerca ai 64 esuberi 
Sulla pagina Facebook degli ex ricercatori dalla Rottapharm Biotech, un’azienda di Monza che si occupa di sviluppo e ricerca vaccini, capeggia la vecchia immagine di chiusura dei cartoni Warner Bros: That’s all folks!, è tutto, gente. La copertina è ironica, ma il messaggio non potrebbe esserlo di meno. Con l’accordo raggiunto tra azienda e parti sociali il 19 maggio, la società procederà alla chiusura delle laboratori di Monza e Trieste e al licenziamento di 64 ricercatori, contro i 76 previsti originariamente, visto che otto saranno ricollocati nella nuova vita della società e altri quattro hanno scelto le dimissioni.L’intesa prevede condizioni migliori rispetto a quelle messe sul piatto dalla società, con 16 mensilità e 600 euro per ogni anno di anzianità (l’azienda proponeva, rispettivamente, 10 mensilità e 400 euro l’anno), un bonus da 2mila euro, una mensilità suppletiva per…

La parabola di Rottapharm Biotech, dallo spinoff della ricerca ai 64 esuberi

visita la pagina

Lascia un commento