PAZZO PER REPUBBLICA – il blog dei feticisti di Repubblica: Il Recovery Fund, una sfilza di errori su carta e sito, la storiaccia dei carabinieri di Piacenza e altri Feticismi arretrati (dal 17 al 23 luglio 2020).


PAZZO PER REPUBBLICA – il blog dei feticisti di Repubblica: Il Recovery Fund, una sfilza di errori su carta e sito, la storiaccia dei carabinieri di Piacenza e altri Feticismi arretrati (dal 17 al 23 luglio 2020). 

Dopo la prima pagina del 10 maggio, quella con la notizia della liberazione di Silvia Romano, la redazione di PPR è entrata in stato d’agitazione.

Di conseguenza i tweet quotidiani (nostro principale canale d’informazione) si sono limitati ai commenti sulle prime pagine del giorno, alla rubrica Coronavirus Story (per rispetto di chi ci sta lavorando da settimane) e ai retweet dei nostri lettori e non.

—-

17 LUGLIO 2020

La prima di oggi

Falsa apertura spy story con argomento allarmistico. Titolone (una parola e virgola) non coinvolgente. Dubbi sul governo Conte: è chiaro che a Elkann non piace. Altan regge tutto con le macchinette. Colonnino migranti con firme interessanti.


—-

Oggi non c’è alcun giornale, ad eccezione di manifesto e Avvenire (dove scrive l’ottimo
Nello Scavo, gran conoscitore del tema), in cui compaia in prima pagina un articolo così forte sul rifinanziamento alla guardia costiera libica come quello di Roberto Saviano.

Chapeau.

Mauro Mentore


—-

Sempre più confusa come il sito ormai, non si capisce più quale sia la priorità delle notizie.

Marco K. Ferrari

—-
Le 10 domande sono state la basi dell’identità di Repubblica e questo ti faceva essere orgoglioso di far parte di un giornale diverso. Diventare un giornale qualunquista più vicino al Giornale che al Manifesto a me fa solo incazzare poi facciano loro

Robert Nesta

—-
Oggi ellekappa è in Longform strepitosa.

—-

Il Fatto è esemplare, il direttore Marco Travaglio suggerisce ai lettori non…