Pensioni 2020-2021, al via di nuovo tavolo tra Sindacati e Governo per riforma


Pensioni 2020-2021, al via di nuovo tavolo tra Sindacati e Governo per riforma 

Al via il nuovi tavoli tra governo e sindacati per la riforma delle pensioni 2020-2021, percorso già iniziato nei mesi scorsi, poi interrotto a causa della pandemia per la diffusione del Covid 19 e che riprenderà certamente con i toni di collaborazione e condivisione con i quali erano partiti i primi tavoli tenutisi ad inizio anno ma forse con qualche contenuto diverso.

Pensioni 2020-2021 date nuovo tavolo tra Sindacati e Governo

Stando a quanto riportano le ultime notizie, il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, avrebbe convocato per domani, martedì 28 luglio, alle 11, i sindacati Cgil, Cisl e Uil per l’avvio di un tavolo tecnico di studio sulla nuova riforma delle pensioni 2020-2021.

Quali saranno le misure in discussione sul tavolo? Tante ancora le incertezze con un’unica certezza: la quota 100 resterà fino alla sua naturale scadenza, vale a dire fino a fine 2021, per poi dare il via ufficiale a novità concrete a partire dal primo gennaio 2022.

Posizioni e proposte Sindacati e Governo su riforma pensioni 2020-2021

Le proposte di riforma delle pensioni 2020-2021 in discussione per riformare l’attuale sistema pensionistico sono diverse finora già presentate dai sindacati e Roberto Ghiselli, segretario confederale della Cgil, ha spiegato che le proposte che saranno riportate in sede di confronto mirano certamente a riformare la legge Fornero sulle pensioni.


Le recenti dichiarazioni di Roberto…