Pensioni d’oro, ecotassa, spiagge: le 10 spine della legge di bilancio

Dalla calibratura del taglio sulle pensioni elevate, cosiddette d’oro, al destino dell’ecotassa sulle auto inquinanti e degli incentivi per gli autoveicoli “green” passando per il bonus-Sud per i pensionati stranieri, spiagge, risparmiatori danneggiati dai crack bancari e liberalizzazione Ncc in nuova versione. È una partita in 10 mosse quella che si sta giocando sulla manovra ai tavoli del governo e della maggioranza, guardando anche a Bruxelles. Cruciale il vertice di maggioranza a cui partecipano il premier Conte, il ministro Tria i due vice premier Salvini e Di Maio e anche i vice ministri Castelli e Garavaglia (Economia) e il ministro Fraccaro.

Un vertice decisivo
Una riunione decisiva, che dovrà dare anzitutto sciogliere il nodo dei circa 3,5 miliardi che ancora mancano per trovare la quadratura del cerchio del negoziato in corso con Bruxelles per evitare la procedura d’infrazione sui conti pubblici. Ma che dovrà anche decidere le dimensioni e i contenuti dell’ampio restyling della manovra, a cominciare dalla revisione dei saldi del disegno di legge di bilancio con la rimodulazione del fondo su pensioni e reddito di cittadinanza. «Daremo comunicazione ufficiale dell’esito dei lavori di Bruxelles nella seduta di domani mattina, perché dobbiamo aspettare la conclusione», ha spiegato il vice ministro Garavaglia. Il tutto mentre la commissione Bilancio continua a rimanere sostanzialmente in stand by con lavori fin qui ridotti al lumicino. Tanto che le votazioni vere e proprie inizieranno lunedì mattina e già si preannuncia lo slittamento dell’approdo in aula al Senato inizialmente previsto per martedì pomeriggio. E al di là dei 10 nodi da sciogliere maggioranza e opposizioni avrebbero trovato alcuni punti di intesa su possibili modifiche: dai fondi agli orfani per femminicidio, all’estensione della proroga dell’ecobonus e del sismabonus e anche su un pacchetto di misure a sostegno degli enti locali, degli investimenti pubblici, di Genova e delle aree terremotate.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer