Per l’Ue l’Italia crescerà solo dello 0,2%, Milano scende e lo spread sale

La Commissione europea ha effettuato il temuto e ampiamente anticipato drastico taglio alle previsioni di crescita dell’Italia: un intero punto in meno sul 2019 per cui ora stima appena un più 0,2%. La previsione sul 2020 è invece del più 0,8%, 4 decimali di punto in meno rispetto alle stime di tre mesi fa. Secondo il documento di previsioni economiche invernali, che fornisce solo un aggiornamento su crescita e inflazione, si tratta in entrambi i casi delle stime più basse tra i Paesi di l’Unione.

Bruxelles ha comunque pesantemente rivisto al ribasso anche le previsioni di crescita di tutta l’area euro sul 2019, al più 1,3%, 0,6 punti in meno rispetto alle stime di novembre. La previsione sul 2020 è stata limata di un decimale di punto all’1,6%.

Nel 2019 l’inflazione sarà più moderata a seguito del calo…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer