Pillole

Petrolio : Opec, crescita mondiale pi debole ridurr domanda in 2022

MILANO (MF-DJ)–Quest’anno il contesto di alta inflazione, inasprimento delle politiche monetarie e guerra in Ukraine avranno un impatto negativo più grande del programmato sulla crescita economica mondiale e, di conseguenza, sulla domanda di petrolio.Lo si legge nel report mensile dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec) sul mercato petrolifero.Nel rapporto mensile, l’Opec ha tagliato le previsioni di crescita della domanda di petrolio per il 2022 per la seconda volta consecutivo.
Il cartello ora prevede che la domanda totale quest’anno si attesterà a 100,29 milioni di barili al giorno, 210.000 barili al giorno in meno di quanto si aspettasse il mese scorso.L’Opec ha tagliato le previsioni di crescita economica mondiale quest’anno al 3,5% dal 3,9%.L’Opec ha tagliato quasi 800.000 barili al giorno dalle sue previsioni di crescita della domanda da quando e scoppiata la guerra in Ukraine.
Il cartello aveva gia segnalato che le interruzioni causate dalla guerra alle forniture energetiche globali e l’aumento dei prezzi del petrolio avrebbero danneggiato l’aumento economica e, con essa, la domanda di petrolio.Altri fattori, tra i quali un approccio sempre più aggressivo da parte degli istituti bancari centrali globali alla lotta all’inflazione e i lock down in Cina, favoriscono anch’essi a rallentare l’aumento economica e la domanda di greggio, ha dichiarato l’Opec.Il colpo alla domanda si concentrerebbe nella prima metà dell’anno prima di allentarsi.
L’Opec ha ridotto le sue previsioni di domanda per il 2º trimestre di 670.000 barili al giorno, riducendo al contempo le sue previsioni per il 3º e il 4º trimestre rispettivamente di 320.000 barili/giorno e 160.000 barili/giorno.La guerra in Ukraine e le sanzioni occidentali in risposta alla Russia hanno pure ridotto le forniture globali di petrolio, contribuendo a bilanciare la domanda in diminuzione.
Gli stessi membri del cartello hanno pure faticato per aumentare la realizzazione al passo con gli obiettivi.L’Opec ha ridotto di 300.000 barili al giorno a 2,4 milioni di barili al giorno le sue previsioni per le forniture di petrolio da parte dei Paesi non membri dell’OPEC.
La Russia ha costituito una grossa fetta di tale importo.
L’industria petrolifera della nazione ha subito il peso maggiore delle sanzioni occidentali ed e stata costretta a chiudere pozzi per compensare la perdita di clienti.L’Opec ha ridotto le sue previsioni per la realizzazione petrolifera russa quest’anno di piu o meno 350.000 barili al giorno a 10,88 milioni di barili al giorno.lusMay 12, 2022 08:13 ET (12:13 GMT)

adv-fon

Show More