Petrolio: prezzi allo sbando, WTI vola +5% dopo crollo -9%. Attesa per Opec + e G20 su energia


Focus sui prezzi del petrolio che rimbalzano dopo aver chiuso la sessione della vigilia in calo di oltre -9%. Il contratto WTI scambiato a New York, salito ieri durante la sessione fino a $27,24 al barile, ha chiuso in calo di 2,24 dollari a $23,80. Le quotazioni sono ora in rialzo fino a +5,5% a $24,93 al barile.

Bene ma in misura miniore il Brent, che fa +1,63% a $32,39. Il Brent non era tuttavia crollato come il WTI alla vigilia, lasciando sul terreno un sempre poderoso -3,6%.

I mercati tornano a scommettere su un accordo tra i paesi Opec e non Opec per tagliare la produzione, nonostante lo scetticismo degli analisti, che ritengono che anche un maxi taglio di 10 milioni di…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer