Piazza Affari chiude in affanno, Moncler -3%. Unicredit la peggiore tra le banche


Prima seduta della settimana con segno meno per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib, reduce dai massimi da maggio 2018 a cui ha chiuso venerdì scorso, ha chiuso in calo dello 0,57% a quota 24.002 punti. Oggi ha tenuto banco, in assenza della bussola di Wall Street (chiusa per in occasione del Martin Luter King Day), l’outlook del FMI che ha tagliato le stime di crescita in particolare sui principali paesi emergenti. Per l’Italia il PIL è stimato in crescita dello 0,5% nel 2020 e dello 0,7% nel 2021. Fra gli eventi clou della settimana c’è la riunione della BCE di giovedì e la Conferenza stampa del Presidente Christine Lagarde.

Sul fronte internazionale riflettori sul petrolio, con prezzi in rialzo di oltre +1% dopo che il generale Khalifa Haftar…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento