Piazza Affari chiude male la settimana, debacle di Ferrari ed Eni


Piazza Affari paga l’andamento negativo di Wall Street dopo le payrolls Usa peggiori delle attese e la debacle di alcune delle big del listino milanese quali Eni e Intesa Sanpaolo. Il Ftse Mib ha così chiuso sui minimi di giornata a quota 16.384 punti (-2,67%).

Intesa Sanpaolo ha ceduto il 7,55% a quota 1,392 euro, sui nuovi minimi a quasi 7 anni. Prosegue la striscia negativa di Unicredit (-3,52% a 6,54 euro) che con il calo odierno si riporta sui minimi storici. Ieri è arrivato l’accordo con sindacati per 5.200 uscite attraverso pensionamenti anticipati volontari nei prossimi 4 anni con accesso al Fondo di Solidarietà di settore. “Sebbene le uscite volontarie siano inferiori alle aspettative (5.200 contro 6.000 previsti), consideriamo positivamente la…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento