PIL Germania non crolla come gli altri, per economisti il peggio è già alle spalle per economia tedesca


L’economia tedesca segna nel primo trimestre una contrazione del 2,2% su base trimestrale, il calo più marcato dal lontano 2009. Il dato è in linea con le attese degli analisti. Su base annua l’economia tedesca si è contratta del 2,3%. Consumi privati, investimenti ed esportazioni sono stati i principali freni per l’economia.

Dati tedeschi che segnano come da attese un calo del PIL decisamente meno accentuato rispetto a quello degli altri principali paesi europei quali Francia (-5,8%), Spagna (-5,2%) e Italia (-4,7%).

“I numeri di oggi non sono una vera sorpresa – commenta Carsten Brzeski, Chief Economist, Eurozone e Global Head of Macro di Ing – . I dati industriali relativi a marzo e i precedenti rapporti sul PIL di altri paesi della zona euro, nonché la prima…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento