Dow Jones

Pil: Upb, economia ha imboccato velocemente sentiero espansione



“Dopo la contrazione nello scorcio finale del 2020 e la stabilizzazione nel periodo invernale, l’economia italiana ha velocemente imboccato un sentiero di espansione, favorito dal progredire della campagna vaccinale e dal graduale allentamento delle restrizioni alle attività”.

E’ quanto si legge nella Nota sulla congiuntura di agosto dell’Ufficio parlamentare di bilancio, in cui si ricorda che “i dati preliminari sul Pil del secondo trimestre, diffusi dall’Istat a fine luglio, delineano un

balzo dell’attività economica (2,7% in termini congiunturali; 17,3%

rispetto al corrispondente periodo del 2020). Il ritmo di crescita dell’economia italiana è risultato più marcato di quello dell’area dell’euro (2%), consentendo quindi una sostanziale convergenza del nostro Paese con le altre maggiori economie continentali sul gap rispetto i livelli precedenti all’emergenza sanitaria”.

rov

(END) Dow Jones Newswires

August 03, 2021 07:02 ET (11:02 GMT)

Segnali:

Riunione autunnale dell'Assemblea Parlamentare dell'OSCE - seconda giornata
commissario europeo per l'Economia dialoga con Carlo Bonomi, presidente Confindustria Conduce Dario Di Vico, giornalista Corriere della Sera 18.00 Diretta da Milano, Linkiesta Festival ...

GDP: Upb, the economy has quickly embarked on the path of expansion

"After the contraction in the final part of 2020 and stabilization in the winter period, the Italian economy has quickly embarked on a path of expansion, favored by the progress of the vaccination campaign and the gradual relaxation of restrictions on activities".

This is what we read in the Note on the economic situation of August of the Parliamentary Budget Office, in which it is recalled that "the preliminary data on GDP for the second quarter, released by Istat at the end of July, outline a

jump in economic activity (2.7% in quarterly terms; 17.3%

compared to the corresponding period of 2020). The growth rate of the Italian economy was more marked than that of the euro area (2%),