Finanza

I principali fondi della Malesia dicono che il sistema bancario e maturo per il rafforzamento

This content has been archived. It may no longer be relevant

L’affollato sistema bancario della Malesia può trarre vantaggio dalle fusioni e dalle acquisizioni, hanno detto i dirigenti dei principali fondi d’investimento del Paese ad una conferenza tenutasi lunedì, intravedendo opportunità per tagliare i costi e competere con i nuovi addetti del comparto.
“Ci sono vantaggi per un’altro rafforzamento”, afferma Rick Ramli, manager degli investimenti privati e strategici di Permodalan Nasional Bhd (PNB), ad una conferenza organizzata dall’operatore di borsa Bursa Malaysia e da Malayan Banking Bhd (Maybank).
“Ci sono anche ora banche di scala inferiore, e se si pensa ai costi di conformità più elevati (e) alla concorrenza non convenzionale, e essenziale investire e scalare”, afferma Rick, notando pure che sono necessari investimenti nei sistemi e nella tecnologia di base per passare alle piattaforme digitali.
I commenti arrivano mentre il sistema bancario della Malesia e destinato a diventare anche ora più competitivo, a seguito del rilascio di 5 licenze bancarie digitali da parte dell’istituto di credito centrale alla fine di aprile.
Citando fonti, Reuters ha riferito la settimana scorsa che il secondo uomo più ricco della Malesia, Quek Leng Chan, sta valutando le opzioni per la sua partecipazione in Hong Leong Bank, compresa una fusione.
Amir Hamzah Azizan, CEO del Fondo di Previdenza per i Lavoratori (EPF), afferma che il sistema bancario della Malesia conta circa 26 aziende, con i primi 5 istituti di credito che detengono una quota di mercato combinata di all’incirca il 48%.
“Verosimilmente si tratta di un segmento che deve essere riconsolidato”, afferma.
Pure il direttore generale del fondo sovrano Khazanah Nasional, Amirul Feisal Wan Zahir, ha dichiarato che il rafforzamento e logico, ma dipende dai tempi e dai prezzi.
“Ha molto senso che le persone si fondano e noi…
vediamo svariate permutazioni di ciò che accade”, afferma.
L’EPF e il 1º azionista di RHB Bank Bhd con una quota del 42,1%, oltre a detenere quote di minoranza in altri istituti di credito tra i quali Hong Leong Bank e Public Bank Bhd, secondo i dati di Refinitiv.
PNB e il 1º azionista di Maybank, la banca più grande del Paese, con una quota del 46,6%, mentre Khazanah e il maggiore azionista del secondo prestatore CIMB Group Holdings Bhd con una quota del 24,8%.

I principali fondi della Malesia dicono che il sistema bancario e maturo per il rafforzamento

principali fondi della


FIMA2681# 2022-08-15T15:12:12+02:00

Show More