Ragazzi morti a Terni, il procuratore: “Io per primo faccio mea culpa. Ho fatto mille indagini sulla droga, ma dovevo fare di più”


Ragazzi morti a Terni, il procuratore: “Io per primo faccio mea culpa. Ho fatto mille indagini sulla droga, ma dovevo fare di più”

Ore 19 – iscriviti alla newsletter e
ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

“Io per primo faccio mea culpa: ho fatto mille indagini sulla droga ma non ho fatto abbastanza il mio dovere, dovevo fare di più”. Parla così il procuratore di Terni, Alberto Liguori, dopo il caso dei due ragazzi di 15 e 16 anni, Gianluca e Flavio, trovati morti nelle loro rispettive abitazioni lunedì, dopo aver comprato “15 euro di metadone” da un pusher di 41 anni. Aprendosi in…

Ragazzi morti a Terni, il procuratore: “Io per primo faccio mea culpa. Ho fatto mille indagini sulla droga, ma dovevo fare di più”

visita la pagina