Reddito cittadinanza: platea dimezzata a 2,7 milioni, più casalinghe che disoccupati

La potenziale platea dei beneficiari del reddito di cittadinanza si assottiglia ancora rispetto alle previsioni originarie. Se il vice premier Luigi Di Maio, durante la presentazione della prima card ha ribadito, come ha fatto nelle ultime settimane, che i beneficiari dell’assegno saranno 5 milioni di italiani l’Istat e l’Inps ascoltati in audizione al Senato danno numeri molti diversi: l’Istituto di statistica parla infatti di una platea di 2,7 milioni di beneficiari, mentre l’Istituto di previdenza ne stima ancora di meno: 2,4 milioni. Numeri che il consigliere di Di Maio, Pasquale Tridico, smentisce perché elaborati su un database «meno affidabile» di quello del ministero del Lavoro.

GUARDA IL VIDEO – Reddito cittadinanza, online il sito: domande per il sostegno al reddito dal 6 marzo

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer