Reddito di cittadinanza, risposte dal 26 aprile. Pagamenti a maggio

Chi presenterà la domanda per il reddito di cittadinanza tra il 6 e il 31 marzo avrà una risposta dall’Inps tra il 26 e il 30 aprile. Se la domanda sarà accolta a maggio partirà il pagamento. È la tabella di marcia descritta dalla Consulta dei Caf nella conferenza stampa che ha seguito l’ok alla preaccordo con l’Inps. La risposta arriverà per sms o per e-mail. in caso positivo arriverà un messaggio da Poste per la consegna della carta.

Sul reddito di cittadinanza «abbiamo avuto già le sedi super-affollate di persone che volevano informazioni. Mercoledì ci aspettiamo una presenza importante». Mauro Soldini, coordinatore della della Consulta, lancia un appello a margine dell’assemblea che ha approvato l’ipotesi di accordo con l’Inps per l’assistenza all’avvio del RdC. «Venite ma con calma, venire il 6 o il 20 marzo non fa differenza». E assicura che «anche questa volta saremo in grado di supportare i cittadini e la pubblica amministrazione, reggeremo l’urto». D’altra parte, si fa notare, «la convenzione permette anche di fare assunzioni» in modo da coprire un periodo particolarmente caldo, in cui si sovrappongono, reddito di cittadinanza, Isee e 730.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer