Referendum, Zingaretti: “Legge elettorale entro il 20 settembre”. Italia Viva e Fi: “Non è la priorità”


Referendum, Zingaretti: “Legge elettorale entro il 20 settembre”. Italia Viva e Fi: “Non è la priorità” 
Dopo l’inizio dell’ex capo politico pentastellato Luigi Di Maio seguita all’intervista di Repubblica al dem Goffredo Bettini, il Pd torna alla carica sulla legge elettorale per sollecitare una sua approvazione almeno in un ramo del Parlamento entro il 20 settembre, prima che gli italiani si rechino alle urne per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. Ma Italia Viva e le opposizioni restano contrarie ad ogni accelerazione.

rep

Intervista

Bettini: “Senza legge elettorale il sì al referendum è pericoloso”

di CONCETTO VECCHIO

Nel patto di governo giallo-rosso il sì dei dem alla legge-bandiera dei cinquestelle era subordinato all’approvazione velocemente di una riforma elettorale in senso proporzionale. Riforma rimasta però al palo per l’opposizione dei renziani, contrari all’introduzione di una soglia al 5%. 

Politica

Legge elettorale, Italia Viva chiude ogni trattativa. Rosato: “Non ha i voti necessari per l’approvazione. La priorità è l’economia”

Zingaretti: “Una prima decisione entro il 20 settembre”

Per questo oggi il segretario del Pd Nicola Zingaretti torna di nuovo a mettere in guardia l’alleato sui pericoli di un voto per il referendum senza alcuna legge elettorale all’orizzonte. “Le preoccupazioni espresse da molte personalità – ha detto Zingaretti – in ultimo da…

seguici...sullo stesso argomento