Rinvio per il taglio alle pensioni dei sindacalisti. M5S ritira la proposta

ROMA – Non arriverà, almeno per il momento, il taglio alle pensioni dei sindacalisti. Il Movimento 5 Stelle ritira l’emendamento al “decretone” all’esame della commissione Lavoro del Senato, provvedimento che introduce quota 100 e reddito di cittadinanza.

La proposta prevedeva di rivedere il conteggio dei contributi figurativi negli anni di aspettativa per l’attività sindacale. Non solo. Avrebbe introdotto anche il progressivo ricalcolo contributivo dell’assegno per chi già percepisce un trattamento pensionistico secondo il vecchio sistema retributivo.

La proposta aveva avuto anche l’alt della commissione Bilancio, che valuta i profili finanziari delle modifiche, per mancanza di copertura.

Pochi giorni fa, Annamaria Furlan – segretari generale della Cisl – ha detto: “L’annuncio dei tagli alle pensioni dei sindacalisti, il vice presidente del Consiglio l’ha dato subito dopo la conclusione della grande manifestazione di Cgil Cisl e Uil del…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer