Risparmio gestito: a marzo deflussi per 8,7 miliardi a causa delle tensioni per emergenza Covid-19


Marzo in flessione per l’industria del risparmio gestito, a causa dell’emergenza coronavirus. Secondo la Mappa mensile diffusa da Assogestioni, a marzo il settore ha registrato deflussi complessivi per 8,7 miliardi di euro. “Il mese – sottolinea il rapporto – è condizionato dalle tensioni sull’economia mondiale sorte per l’emergenza sanitaria connessa alla diffusione del Covid-19”. La flessione della raccolta per le gestioni collettive ammonta a -10,5 miliardi, mentre le gestioni di portafoglio mettono a segno flussi in ingresso per +1,8 miliardi.

Il patrimonio in gestione si attesta a 2.143 miliardi di euro per effetto della volatilità registrata sui mercati. Il 52% degli AUM (1.114 mld) è investito nelle gestioni di portafoglio, il restante 48% (1.028mld) è impiegato nelle gestioni collettive. Tra i fondi aperti, le preferenze dei sottoscrittori…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento