Roma, chiude la gestione commissariale del debito. Raggi:«Conti in sicurezza»

Nel 2021 chiude la Gestione commissariale del debito storico di Roma. Smette di esistere la struttura del governo creata per gestire i debiti accumulati, che oggi ammontano a oltre 12 miliardi di euro. «Una sorta di bad company» per usare le parole della sindaca Virginia Raggi, in cui «nel 2008 sono stati inseriti miliardi di debiti, arrivati attualmente a oltre 12. Oggi – annuncia la prima cittadina insieme al viceministro all’Economia Laura Castelli – chiudiamo i conti con il passato. Questa attività consente di mettere in sicurezza i conti da qui al 2048».

GUARDA IL VIDEO – Raggi: più poteri a Roma Capitale, con Di Maio premier priorità

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer