Ryanair sconta incognita Brexit, secondo profit warning in tre mesi. Ceo O’ Leary non ne esclude altri

Per la seconda volta in tre mesi la compagnia aerea irlandese a basso costo Ryanair ha lanciato un profit warning. Motivo, le incertezze per la Brexit e i prezzi dei biglietti più bassi delle attese.

Ryanair ha reso noto di prevedere ora per l’anno fiscale che si chiude il prossimo 31 marzo – escluse le perdite relative alla sua divisione Laudamotion – utili al netto delle tasse compresi tra 1 miliardo e 1,1 miliardi di euro, al di sotto della precedente stima su un range compreso tra 1,1 miliardi e 1,2 miliardi di euro.

Ancora prima, il gruppo aveva previsto profitti più alti, compresi tra 1,25 e 1,35 miliardi, prima di lanciare l’allarme utili a ottobre.

Oggi, tre mesi dopo, il nuovo profit warning.

E il numero uno Michael O’Leary non esclude che possano arrivarne altri…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer