Sabaf: soci approvano bilancio, delega al Cda per aumento


L’Assemblea di Sabaf ha approvato il bilancio relativo all’esercizio 2019 e ha autorizzato il Consiglio di Amministrazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie.

In sede straordinaria, spiega una nota, l’Assise ha approvato una delega al Cda per l’aumento del capitale sociale e la conseguente modifica dell’art. 5 dello statuto. La delega conferisce al Cda, per un periodo massimo di 5 anni, la facoltà di aumentare il capitale sociale a pagamento e tramite sottoscrizione in denaro, in una o più volte, anche in via scindibile, mediante l’emissione, anche in più tranche, di un numero di azioni ordinarie non superiore al 10% del capitale sociale preesistente alla data di eventuale esercizio della delega e comunque per un importo nominale non superiore a 1.153.450 euro, con facoltà di stabilire l’eventuale sovrapprezzo.

La delega ha l’obiettivo di assicurare al Cda la necessaria flessibilità e tempestività nell’esecuzione di uno o più aumenti del capitale sociale al fine di cogliere le condizioni più favorevoli per la conclusione di accordi con eventuali partner e/o investitori, che apporterebbero denaro per il perseguimento degli obiettivi strategici previsti dal piano industriale 2018-2022, tra i quali anche quelli inerenti a possibili acquisizioni. Il Cda di Sabaf si riunirà il 12 maggio per l’approvazione del Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2020. In tale occasione la società fornirà indicazioni aggiornate sull’andamento del business, tenuto conto della visibilità del momento e degli elementi di incertezza connessi alla diffusione dell’epidemia da coronavirus a livello globale.

com/sda