Salini offerta da 225 milioni per Astaldi

MILANO – Salini presenta un’offerta per Astaldi, attraverso un aumento di capitale per 225 milioni, per il 65% del capitale post aumento di una società “sostanzialmente esdebitata”. L’offerta è condizionata tra l’altro al “contributo di coinvestitori di lungo periodo” e “alla disponibilità delle banche di concedere linee di credito” ad Astaldi. “L’offerta SI, ove recepita da Astaldi, sarà a supporto della propria proposta di ‘continuità diretta’ con cui Astaldi richiederà l’ammissione alla procedura di concordato preventivo”, ha sottolinato una nota.

Secondo quanto ricostruito oggi da Repubblica, al termine dell’aumento di capittale,  oltre alla quota di maggioranza di Salini Impregilo, un altro 30% sarebbe in mano ai creditori, che vedrebbero convertito il proprio credito in nuove azioni mentre alla famiglia Astaldi (attualmente al 69%) resterebbe solo il 5%.
 
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer