Salvataggio Alitalia, easyJet si tira fuori

ROMA – EasyJet ha deciso di uscire dal dossier Alitalia e di proseguire per la propria strada lasciando Ferrovie dello Stato e Delta Airlines col cerino in mano. “A seguito delle conversazioni con Ferrovie dello Stato Italiane e Delta Air Lines per la creazione di un consorzio che valutasse le opzioni per le future operazioni di Alitalia – spiega la compagnia inglese – easyJet ha deciso di ritirarsi dal processo. Noi confermiamo l’impegno per l’Italia quale mercato chiave della compagnia, dove attualmente easyJet trasporta 18,5 milioni di passeggeri ogni anno, impiegando 1400 piloti e assistenti di volo con contratti di lavoro italiani. Continueremo a investire nelle tre basi di Milano, Napoli e Venezia – conclude il comunicato – come abbiamo fatto negli ultimi anni, aggiungendo rotte e capacità”.

Il salvataggio della compagnia italiana perde dunque un ingranaggio fondamentale che, nei piani di governo e commissari…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer