Salvini: no al rimpasto, il voto in Abruzzo non cambia gli equilibri del Governo

«Ringrazio gli abruzzesi per la dimostrazione di forza, coraggio, speranza. Sono felice perchè lavoro e concretezza paga». In conferenza stampa alla Camera il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini commenta soddisfatto il voto delle Regionali in Abruzzo che vede la Lega primo partito: «Ci sono percentuali commoventi, sono felice», spiega, attribuendo il successo anche al fatto che «un pezzo del voto di sinistra è arrivato a noi: operai, insegnanti, lavoratori». Al Governo, però, « non cambia niente, nessun cambio, nessun rimpasto, il lavoro continua», assicura smentendo le voci di un riflesso del voto sugli assetti dell’Esecutivo Conte.

Dunque nessun aggiornamento del contratto di Governo, nelle intenzioni del leader del Carroccio. «Lo faremo a tempo debito. Oggi non è all’ordine del giorno riaggiornare il contratto di governo. Per il governo non cambia nulla». Quello di ieri, chiosa il vicepremier che nel pomeriggio sarà all’Aquila, «è un voto abruzzese, non credo che gli amici dei 5S debbano temere nulla. Assurdo che ci sia chi festeggia di non governare più. Poi se uno si accontenta di perdere, va bene così. Sono felice che il Pd festeggi le sconfitte», conclude Salvini.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer