Sardegna, con vittoria Solinas è pareggio tra centrodestra e centrosinistra nelle Regioni

La vittoria in Sardegna è l’ultimo tassello di una lunga sfilza di successi. E consente al centrodestra di pareggiare con il centrosinistra (10 a 10) le regioni e le province autonome governate. Arriva dopo il successo in Abruzzo il 10 febbraio di Marco Marsilio (Fratelli d’Italia). Ma prima (ottobre 2018) c’era stata la vittoria del leghista Maurizio Fugatti alla presidenza della provincia autonoma di Trento e l’affermazione del Carroccio anche in Alto Adige (11,1%). Un risultato quest’ultimo che ha indotto la Svp (41,9%) ad allearsi con la Lega per raggiungere una maggioranza nel Consiglio provinciale altoatesino, mettendo fine a una venticinquennale alleanza con il centrosinistra

Non solo. Le elezioni regionali in Friuli Venezia Giulia il 29 aprile hanno registrato la vittoria del leghista Massimiliano Fedriga. Stesso trend in Molise, dove una settimana prima si era imposto il candidato della coalizione di centro-destra Donato Toma (quota Forza Italia). L’ultima vittoria del centrosinistra risale al marzo 2018 nel Lazio, con l’affermazione di Nicola Zingaretti alla guida di un’ampia coalizione di centrosinistra. Quello stesso giorno però in Lombardia vinceva il leghista Attilio Fontana.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer